Profondità di colore su schede Intel i915

cinescopio

Un amico mi ha portato un Asus m5200n sul quale dovevo installare Archlinux.
Al termine dell’installazione del server X, mi sono accorto che con la configurazione automatica di X.org aveva una profondità di colore depth 15.

Il driver per far funzionare la scheda video è un Intel i915 e si attiva con il pacchetto xf86-video-intel che era installato, il driver Intel era caricato correttamente ho anche provato a ricompilare il kernel come descritto nel Wiki Archlinux in questa guida https://wiki.archlinux.org/index.php/Intel_%28Italiano%29#KMS_.28Kernel_Mode_Setting.29, ma nulla da fare la profondità di colore era sempre impostata a depth 15.

L’unica soluzione che ho trovato è stata quella di cambiare il metodo di accelerazione da SNA (Sandybridge’s New Acceleration) predefinito al vecchio UXA (Unified Acceleration Architecture).

Per fare ciò bisogna creare un file 20-intel.conf nella cartella /etc/X11/xorg.conf.d
Aprite un terminale di amministratore di sistema e lanciate il comando

nano /etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf

e compilatelo come riportato in seguito

Section "Device"
Identifier "Intel Graphics"
Driver "intel"
Option "AccelMethod" "uxa"
EndSection

Premere contemporaneamente i stati CTRL + O per salvare il file appena creato, confermate col tasto S ed infine CTRL + X per uscire da Nano.
Non vi resta che riavviare il sistema e controllare se la profondità di colore è di 24 depth.

Lascia un commento