Jailbreak iOS 6.x Untethered con GNU/Linux

Molti amici mi chiedono se è possibile fare il Jailbreak di un dispositivo Apple da GNU/Linux, premettendo che, per mia libera scelta, non posseggo e non ho mai posseduto iPhone, iPad e via discorrendo, la risposta è certamente si!

*** ATTENZIONE ***
Questa guida ha il solo scopo didattico e dimostrativo, non mi ritengo responsabile dell’uso che ne potrete fare e vi assumete interamente ogni responsabilità nel caso potessero sorgere malfunzionamenti o guasti di qualsiasi tipo compresa la perdita dei dati.

Inoltre da Wikipedia si può leggere:

Ai fini della legislazione italiana invece, non esistendo sentenze in merito e facendo riferimento al Codice Civile Italiano il jailbreak è legale. Questo perché il consumatore possiede i Diritti Reali sugli oggetti in suo possesso: questi diritti fanno sì che con gli oggetti acquistati regolarmente si possa fare ciò che si vuole (senza violare altre leggi), anche il jailbreaking.

In Italia, eseguire l’operazione di jailbreak sul dispositivo, non è quindi illegale, ma potrebbe causare la perdita della garanzia del dispositivo stesso.

Prima di eseguire la procedura è consigliabile fare una copia di sicurezza dei vostri dati e disabilitare il codice di blocco del vostro dispositivo.
Assicuratevi che la batteria del vostro dispositivo sia carica più del 50% e che siati muniti del cavo USB per collegarlo al computer.
Inoltre dovete avere una connessione wireless che permetta al dispositivo di collegarsi alla rete.

Controllate che il vostro dispositivo sia supportato quindi presente nella lista:

  • iPhone 3GS
  • iPhone 4 GSM
  • iPhone 4S
  • iPod Touch 4G
  • iPod Touch 5G
  • iPad 2 Wi-Fi
  • iPad 2 3G
  • iPad 2 2012
  • iPad 3 Wi-Fi
  • iPad 3 Wi-Fi + 4G
  • iPad 4 Wi-Fi
  • iPad 4 Wi-Fi + 4G
  • iPad Mini Wi-Fi
  • iPad Mini 3G

Adesso non vi resta che scaricare il programma evasi0n che vi consentirà di effettuare il jailbreak.
Andate sul sito www.evasi0n.com e scaricatevi il paccheeto per GNU/Linux.
Terminato lo scaricamento aprite un terminale nella cartella dove è stato scaricato il pacchetto e lanciate il comando

sha1sum nome_file.tar.lzma

sostituite la scritta in rosso con il nome del vostro file, nel mio caso

sha1sum evasi0n-linux-1.5.3-f284166e164e33735163af64b0af4e6336654345-release.tar.lzma

controllate che il risultato corrisponde a questo numero

620dcb7996b1f3497827b11876bf0c2fae069ecf

se non corrisponde riscaricatevi il file.
Adesso bisognerà scompattare il paccetto lanciando il comando

tar --lzma -xvf evasi0n-linux-1.5.3-f284166e164e33735163af64b0af4e6336654345-release.tar.lzma

si creerà una cartella evasi0n-linux-1.5.3 spostatevi in quella cartella e avviate evasi0n

cd evasi0n-linux-1.5.3 && ./evasi0n

vi dovrebbe comparire questa finestra

evasi0n

non vi resta che collegare il vostro dispositivo al computer, tramite cavo USB, ed avviare cliccando sul pulsante jailbreak
Non toccare nessun tasto ne rimuovere il dispositivo!!!
Quando il processo è completo comparirà un icona di evasi0n sul dispositivo cliccateci sopra per completare il jailbreak.
Al termine riavviate il dispositivo e vedrete, nello schermo del vostro dispositivo, l’icona Cydia che certificherà il successo del vostro jailbreak.