Pidgin e msn ancora funziona

pidgin

Molti utilizzatori di Pidgin si sono ritrovati a non poter contattare i propri contatti su msn perchè il programma non si collegava più.

Per risolvere questo problema bisogna andare a modificare la libreria libmsn.so.
Abbiamo provato questo metodo su una macchina sulla quale girava Archlinux a 64 bit e quindi non è detto che la libreria libmsn.so si trovi nella stessa cartella di questo esempio.

Per trovare il file libmsn.so lanciate da terminale il comando

find /usr/lib -name libmsn.so

oppure il più veloce

locate libmsn.so

il comando locate risulta più veloce, ma deve essere installato, in alcune distribuzioni come ad esempio la nostra Arch Linux non è presente.

Individuata la cartella autentificatevi come amministratore di sistema con il comando

su

e spostatevi nella cartella dove si trova il file libmsn.so nel nostro caso

cd /usr/lib/purple-2/

non vi resta che scaricare il file patch.py in questo modo

wget -c https://gist.githubusercontent.com/dequis/77b478f35f93f64ac640/raw/164ea64b8db31f1d6d2aecb9b4a20e9b84b29770/patch.py

ora dovete controllare la versione di Python che gira nel vostro sistema lanciando il comando

python --version

la versione di Python deve essere superiore 2.7 se non è presente ve lo dovete installare!

Per sicurezza facciamo una copia del file libmsn.so

cp libmsn.so libmsn.so.bak

ora dobbiamo applicare la modifica al file libmsn.so

python patch.py libmsn.so

verrà generato un file di nome libmsn.so.out che basterà rinomminarlo

cp libmsn.so.out libmsn.so

e confermare la sovrascrittura del file.
Se tutto è andato a buon fine lanciate Pidgin e ricordatevi di cancellare i files patch.py e libmsn.so.bak nella cartella purple-2

Migliorare i carettari con Infinality

infinality

Il progetto Infinality è un insieme di caratteri(fonts) Freetype modificati appositamente per rendere più leggibile il testo nelle distrbuzioni GNU/Linux.
Per installare questi fonts le procedure sono molto semplici

Archlinux

Chi utilizza Archlinux dovrà aggiungere i depositi infinality-bundle, infinality-bundle-multilib (per i sistemi a 64-bit) e infinality-bundle-fonts nel file /etc/pacman.conf aprite un terminale d’amministratore ed editate il file /etc/pacman.conf

nano /etc/pacman.conf

ed aggiungete queste righe

[infinality-bundle]
Server = http://bohoomil.com/repo/$arch

[infinality-bundle-multilib]
Server = http://bohoomil.com/repo/multilib/$arch

[infinality-bundle-fonts]
Server = http://bohoomil.com/repo/fonts

salvate il file appena modificato e lanciate il comando

pacman -Syu

per aggiornare i pacchetti, una volta teminato di aggiornare i pacchetti installate

pacman -S infinality-bundle ibfonts-meta-extended

per i sistemi a 64bit installatevi anche il pacchetto infinality-bundle-multilib

pacman -S infinality-bundle-multilib

Rispondete Si se vi viene richiesto di sostituire freetype2 e riavviate la macchina.

Prima di eseguire questa operazione vi consiglio di dare una letta a https://wiki.archlinux.org/index.php/Font_Configuration_%28Italiano%29#Infinality

Fedora

Aprite un teminale d’amministratore e lanciate il comando

rpm -Uvh http://www.infinality.net/fedora/linux/infinality-repo-1.0-1.noarch.rpm

una volta teminato installatevi i pacchetti freetype-infinality e fontconfig-infinality con il comando

yum install freetype-infinality fontconfig-infinality

ora non vi resta che riavviare il computer.

Debian

In Debian l’operazione risulta più complessa prima di tutto controllate di avere installato il comando sudo se è presente nel vostro sistema basta aprire un semplice treminale e lanciare i camnadi concatenati

echo "deb http://ppa.launchpad.net/no1wantdthisname/ppa/ubuntu raring main" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/infinality.list

e di seguito un altro doppio comando

echo "deb-src http://ppa.launchpad.net/no1wantdthisname/ppa/ubuntu raring main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list.d/infinality.list

poi da un terminale d’amministratore lanciare il comando per acquisire la chiave pubblica

apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys E985B27B

e sempre da amminnistratore

sudo apt-get update

che aggiornerà il database dei pacchetti e
apt-get upgrade

che aggiornerà il sistema per ultimo installatevi il pacchetto fontconfig-infinality con il comando

apt-get install fontconfig-infinality

ora dovrete configurare Infinality lanciate sempre da amministratore

bash /etc/fonts/infinality/infctl.sh setstyle

e scegliete il vostro stile preferito.

Slackware

Per gli utenti Slackware vi consiglio di visitare questo sito http://someslack.wordpress.com/infinality-on-slackware/

Per tutte le altre distribuzioni o per chi volesse compilarsi i pacchetti potete scaricare il codice da https://github.com/Infinality/fontconfig-infinality/tree/master/infinality