Abilitare il menù delle applicazioni di Chromium

chrome-chromium

Con la versione 35 di Google Chrome e Chromium è possibile abilitare il menu delle applicazioni di Chromium direttamente nel pannello del menù del nostro ambiente grafico preferito.
Nel nostro caso abbiamo utilizzato per provare Xfce4.
La prima opreazione da compiere è aprire Chromium/Chrome e sulla barra degli indirizzi scrivere

chrome://flags/#enable-app-list

premere invio e si aprirà una finistra contenente molte voci, quella che vi interessa è questa

Attiva Avvio applicazioni. Linux
Attiva Avvio applicazioni. All’attivazione, crea scorciatoie del sistema operativo in Avvio applicazioni. #enable-app-list
Abilita

ora non resta che cliccare su Abilita e riavviare Chromium/Chrome.
Se tutto è andato a buon fine vi comparirà una nuova icona sulla barra del pannello per essere sicuri controllate se è stato creato un nuovo file chromium-app-list.desktop nella cartella /home/utente/.local/share/applications/ per farlo basta lancia il comando da terminale

nano ~/.local/share/applications/chromium-app-list.desktop

e vi dovrà comparire qualcosa del genere

#!/usr/bin/env xdg-open
[Desktop Entry]
Version=1.0
Terminal=false
Type=Application
Name=Avvio applicazioni di Chromium
Exec=/usr/bin/chromium –show-app-list
Icon=chromium-app-list
Categories=Network;WebBrowser;
StartupWMClass=chromium_app_list

se questo file non esiste potete sempre provare a crearvelo.

Migliorare i carettari con Infinality

infinality

Il progetto Infinality è un insieme di caratteri(fonts) Freetype modificati appositamente per rendere più leggibile il testo nelle distrbuzioni GNU/Linux.
Per installare questi fonts le procedure sono molto semplici

Archlinux

Chi utilizza Archlinux dovrà aggiungere i depositi infinality-bundle, infinality-bundle-multilib (per i sistemi a 64-bit) e infinality-bundle-fonts nel file /etc/pacman.conf aprite un terminale d’amministratore ed editate il file /etc/pacman.conf

nano /etc/pacman.conf

ed aggiungete queste righe

[infinality-bundle]
Server = http://bohoomil.com/repo/$arch

[infinality-bundle-multilib]
Server = http://bohoomil.com/repo/multilib/$arch

[infinality-bundle-fonts]
Server = http://bohoomil.com/repo/fonts

salvate il file appena modificato e lanciate il comando

pacman -Syu

per aggiornare i pacchetti, una volta teminato di aggiornare i pacchetti installate

pacman -S infinality-bundle ibfonts-meta-extended

per i sistemi a 64bit installatevi anche il pacchetto infinality-bundle-multilib

pacman -S infinality-bundle-multilib

Rispondete Si se vi viene richiesto di sostituire freetype2 e riavviate la macchina.

Prima di eseguire questa operazione vi consiglio di dare una letta a https://wiki.archlinux.org/index.php/Font_Configuration_%28Italiano%29#Infinality

Fedora

Aprite un teminale d’amministratore e lanciate il comando

rpm -Uvh http://www.infinality.net/fedora/linux/infinality-repo-1.0-1.noarch.rpm

una volta teminato installatevi i pacchetti freetype-infinality e fontconfig-infinality con il comando

yum install freetype-infinality fontconfig-infinality

ora non vi resta che riavviare il computer.

Debian

In Debian l’operazione risulta più complessa prima di tutto controllate di avere installato il comando sudo se è presente nel vostro sistema basta aprire un semplice treminale e lanciare i camnadi concatenati

echo "deb http://ppa.launchpad.net/no1wantdthisname/ppa/ubuntu raring main" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/infinality.list

e di seguito un altro doppio comando

echo "deb-src http://ppa.launchpad.net/no1wantdthisname/ppa/ubuntu raring main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list.d/infinality.list

poi da un terminale d’amministratore lanciare il comando per acquisire la chiave pubblica

apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys E985B27B

e sempre da amminnistratore

sudo apt-get update

che aggiornerà il database dei pacchetti e
apt-get upgrade

che aggiornerà il sistema per ultimo installatevi il pacchetto fontconfig-infinality con il comando

apt-get install fontconfig-infinality

ora dovrete configurare Infinality lanciate sempre da amministratore

bash /etc/fonts/infinality/infctl.sh setstyle

e scegliete il vostro stile preferito.

Slackware

Per gli utenti Slackware vi consiglio di visitare questo sito http://someslack.wordpress.com/infinality-on-slackware/

Per tutte le altre distribuzioni o per chi volesse compilarsi i pacchetti potete scaricare il codice da https://github.com/Infinality/fontconfig-infinality/tree/master/infinality