Deepin

Deepin

Ambiente grafico Deepin

Deepin è un sistema operativo GNU/Linux ideato da un azienda cinese che utilizza l’ambienta grafico Deepin Desktop Environment.

DDE è un ambiente grafico basato sulle librerie Qt5 risulta molto piacevole graficamente e molto curato.
Deepin Desktop Environment possiede dei programmi come

  • Deepin Software Center
  • Deepin Games
  • Deepin Video Player
  • Deepin Music Player
  • Deepin Screenshot
  • Deepin Terminal

Va comunque ricordato che essendo basato su una distribuzione Debian il programma Deepin Software Center potrebbe non funzionare su altre distribuzioni.
La nostra prova l’abbiamo fatta su una distribuzione Archlinux dove appunto il Deepin Software Center non è presente.

Per l’installazione, da terminale d’amministratore di sistema, lanciate il comando

pacman -S deepin

vi compariranno una serie di pacchetti

:: Ci sono 27 membri nel gruppo deepin:
:: Repository community
1) deepin-account-faces 2) deepin-api 3) deepin-artwork-themes
4) deepin-calendar 5) deepin-control-center 6) deepin-daemon
7) deepin-desktop 8) deepin-desktop-base 9) deepin-desktop-schemas
10) deepin-dock 11) deepin-file-manager 12) deepin-grub2-themes
13) deepin-gtk-theme 14) deepin-image-viewer 15) deepin-launcher
16) deepin-menu 17) deepin-notifications 18) deepin-session-ui
19) deepin-shortcut-viewer 20) deepin-social-sharing 21) deepin-sound-theme
22) deepin-wallpapers 23) deepin-wm-switcher 24) python2-deepin-ui
25) python2-deepin-utils 26) qt5dxcb-plugin 27) startdde

Digita una selezione (default=tutto):

Premendo il tasto Invio li installerete tutti.

Il nostro consiglio è, come sempre, quello di installarvi i soli pacchetti che vi interessano realmente.

DDE possiede anche un suo tema per LightDM che potete attivare andando a modificare il file di configurazione lightdm.conf di LightDM.

Sempre da un terminale d’amministrazione editate il file /etc/lightdm/lightdm.conf col il comando

nano /etc/lightdm/lightdm.conf

ed andate a modificare la riga riguardante appunto il tema di LightDM con

greeter-session=lightdm-deepin-greeter

logicamente dovete avere LightDM predefinito come vostro gestore degli accessi.

Lascia un commento