Archlinux: pyvolwheel Error: file o directory non esistente: ‘/dev/mixer’

Utilizzando Openbox come ambiente grafico ho scelto di usare pyvolwheel come gestore del volume audio.
Pyvolwheel è un piccolo programma che non si trova nel ramo ufficiale di Archlinux e quindi non installabile con il comando pacman -S nome_pacchetto ma lo potete trovare in AUR.
Logicamente trovandosi in AUR il programma va compilato.
La procedura è semplice, ma prima di scaricarvi il file per la compilazione, vi consiglio di creare una cartella pyvolwheel io di solito mi creo la cartella direttamente sulla “Scrivania” (Desktop) con il doppio comando:

cd ~/Scrivania/ && mkdir pyvolwheel

se il comando non va a buon fine sostituite Scrivania con Desktop questo dipende da come avete impostate le variabili d’ambiente sul vostro computer, entrate nella cartella appena creata:

cd ~/Scrivania/pyvolwheel

e scaricatevi da AUR il file PKGBUILD entrate nel terminale e date il comando:

wget -c https://aur.archlinux.org/packages/pyvolwheel-git/PKGBUILD

quando si compila un programma bisogna far attenzione alle dipendenze vi consiglio di installarvi alcuni pacchetti, da root:

pacman -S patch gcc make fakeroot autoconf automake pkg-config git

fakeroot è obbligatorio mentre gli altri pacchetti di sicuro vi serviranno per altre compilazioni.
Pyvolwheel funziona, come dice il nome, con Python installatelo da root:

pacman -S python2

Ora iniziamo la compilazione del pacchetto date da utente normale il comando:

makepkg

alle fine se la compilazione non ha dato problemi verrà creato, nel mio caso, il pacchetto pyvolwheel-git-20101101-1-any.pkg.tar.xz se invece alla fine della compilazione vi vengono richesti dei pacchetti installateli con il comando pacman -S nome_pacchetto da amministratore.
Per installare il pacchetto appena creato eseguite, da root, il comando:

pacman -U pyvolwheel-git-20101101-1-any.pkg.tar.xz

20101101-1 questo numero può variare è solo un esempio da non prendere alla lettera!

Per avviare pyvolwheel sin dall’inizio inserite questa stringa pyvolwheel & nel file autostart.sh

nano ~/.config/openbox/autostart.sh

questo è il mio file autostart.sh che vi può essere da esempio:

tint2 &
pyvolwheel &

tint2 è la barra delle applicazioni dove comparirà l’icona di pyvolwheel.

Dopo un ultimo aggiornamento del kernel pyvolwheel mi ha dato un errore Error: file o directory non esistente: ‘/dev/mixer’ il problema l’ho risolto inserendo il modulo snd-mixer-oss nella sezione MODULES=() nel file rc.conf eseguite il comando da root:

nano /etc/rc.conf

scrivete nella parentesi MODULES=() la stringa snd-mixer-oss:

# ———————————————————————–
# HARDWARE
# ———————————————————————–
#
# MOD_AUTOLOAD: Allow autoloading of modules at boot and when needed
# MODULES: Modules to load at boot-up. Prefix with a ! to blacklist.
#
MOD_AUTOLOAD=”yes”
MODULES=(snd-mixer-oss)

[ad#Google Adsense 468x15_4]

4 commenti su “Archlinux: pyvolwheel Error: file o directory non esistente: ‘/dev/mixer’

  1. Ma scusa magari sono ignorante io (è da poco che uso arch) ma per installare quel pacchetto non basta usare yaourt ?

    yaourt -S pyvolwheel

    te lo scarica, ti cerca le dipendenze necessarie e te lo compila.

    Per quanto riguarda la gestione dell’audio, io su openbox uso volumeicon (la trovi su AUR) 😀

    1. Devo dire il vero yaourt non l’ho mai provato, non ho mai avuto il bisogno, comunque nessuno vieta di usarlo.
      Per quanto riguarda volumeicon in passato mi ha dato problemi, ma visto che ultimamente pyvolwheel mi sta dando problemi lo proverò grazie per la segnalazione

  2. I got what you intend, thanks for swing up. Woh I am glad to find this website finished google. Thanks For Share Archlinux: pyvolwheel Error: file o directory non esistente: ‘/dev/mixer’ Nazion Linux.

Lascia un commento